Cool facts about the Philippines

Entusiasmanti curiosità sulle Filippine

Probabilmente sai già che le Filippine sono ricche di isole, spiagge incontaminate, montagne mozzafiato, magnifici punti per immersioni e spettacolari lagune. Tuttavia, se vuoi conoscere meglio la Perla dei mari orientali, sei nel posto giusto. Dalla cultura popolare alle particolarità nazionali, scopri 12 aspetti delle Filippine che forse non conoscevi.

1. Nelle Filippine la lingua inglese è molto più diffusa di quanto tu possa pensare.

Les gens qui parlent anglais aux Philippines (52 millions de locuteurs) sont beaucoup plus nombreux Qui il numero di persone che parla inglese (52 milioni) è superiore a quello dell’Australia (26 milioni). Solo gli Stati Uniti, l’India, il Pakistan e il Regno Unito vantano più anglofoni delle Filippine. Ricordiamo che l’inglese è l’unica lingua parlata da più parlanti non nativi rispetto alle persone madrelingua.

2. E, a proposito di idiomi…

…nelle Filippine si parlano dalle 120 alle 187 lingue, tra cui Tagalog, Cebuano e Ilocano. Mentre i dialetti locali vengono utilizzati per le comunicazioni all’interno del Paese e nella cultura popolare, al governo e nelle scuole si parla prevalentemente inglese.

3. Non solo mattoni e malta.


Facts about the philippines

Osservato dall’alto, l’edificio del governo di Manila ha la forma di una bara con una croce sopra. Vuoi partecipare a un’escursione in elicottero per ammirarlo? 

E, parlando di edifici, “The Ruins” a Bacolod è considerato il Taj Mahal delle Filippine. Don Mariano fece costruire questo palazzo in onore dell’amatissima moglie Maria. A dimostrazione del suo infinito amore per lei, fece incidere le iniziali della donna su tutte le colonne all’interno dell’edificio. Ora ogni angolo del palazzo parla di Maria. 

4. Fai attenzione ai colori della bandiera delle Filippine.

Quando sono invertiti, ad es. la striscia rossa è sopra quella blu, significa che il Paese è in guerra. A tale proposito, nel 2010 il governo statunitense ha dovuto presentare le sue scuse per aver esposto la bandiera delle Filippine con i colori invertiti in un meeting presieduto dal Presidente Barack Obama a cui partecipava il Presidente Benigno Aquino III. Pertanto, se ti trovi nelle Filippine e noti la bandiera nazionale con i colori invertiti, corri al riparo! 

Lo sapevi? La primissima bandiera delle Filippine è stata cucita a Hong Kong. Delfina Herbosa de Natividad, nipote di Jose Rizal, e il team madre/figlia Marcela e Lorenza Agoncillo sono le artefici della storica impresa.

5. Camiguin è un hotspot per vulcani

Nella provincia dell’isola di Camiguin, il numero dei vulcani (sette) supera quello delle città (cinque). Non sorprende quindi che l’isola abbia la maggior presenza di vulcani per chilometro quadrato al mondo. Tutti e sette i vulcani sono però inattivi dagli anni ’50. Per fortuna!

6. Controlla i tuoi fondi


Facts about the philippines

Ad agosto 2020, è stato immesso in circolazione un lotto di banconote da 1.000 piso con la dicitura “Rodrigo Boa Duterte” stampata per errore al posto di “Rodrigo Roa Duterte”. E non era la prima volta che accadeva nelle Filippine. Nel 2005 infatti, il Bangko Sentral ng Pilipinas (BSP) aveva ritirato banconote da 100 piso con cognome sbagliato “Arrovo” del Presidente Gloria Macapagal-Arroyo all’epoca in carica. Il BSP ha precisato in seguito di aver messo in circolazione solo 1.000 banconote, il cui valore è aumentato in misura considerevole nel corso degli anni per via della domanda da parte dei collezionisti.

7. Lunga vita al Re!

Pur essendo morto nel 1986, il Presidente Ferdinand Marcos ha ricevuto una degna sepoltura soltanto nel 2016. L’ex leader delle Filippine è stato ibernato mentre i governi successivi discutevano se dovesse essere o meno sepolto nel cimitero riservato agli eroi filippini. Alla fine, Marcos è stato seppellito nelLibingan ng mga Bayani, il cimitero degli eroi di Metro Manila. 

8. Sei sempre in buone mani 

Nelle Filippine si laurea il più alto numero di infermieri al mondo. Tra il 1903 e il 1940 gli Stati Uniti hanno creato uno schema di soggiorni studio all’estero denominato programma pensionados. Di conseguenza molti filippini hanno seguito il corso per infermieri ottenendo la relativa qualifica. 

Alcuni sono rimasti a lavorare in America, ma altri sono tornati a casa per creare scuole per infermieri. Dopo la seconda guerra mondiale gli Stati Uniti avevano urgente bisogno di queste figure professionali e si sono rivolti alle Filippine per reperire personale. Di conseguenza molti filippini sono emigrati negli Stati Uniti.

Hai dubbi su Paypal e su altri provider di rimesse? Con i nostri servizi la chiarezza è garantita. Leggi la nostra guida su come inviare denaro nelle Filippine e ricevi assistenza sul trasferimento di grandi fondi, sulla consegna a domicilio di contante e su molti altri servizi. 

9. Le Filippine hanno creato il primo partito LGBTQ al mondo

Interesting facts about the philippines

Ebbene sì, le Filippine hanno fondato il primo partito politico LGBTQ al mondo. Nel 2003 è stato creato l’Ang Ladlad (che in filippino significa “esci allo scoperto”) dallo scrittore Danton Remoto. In tal modo Danton ha dato il via all’unico partito politico LGBTQ dell’epoca. 

10. Pinoys ha una giornata dedicata agli eroi nazionali

Oltre al Philippine Independence Day che si celebra a giugno, il Paese ha anche una festività distinta denominata National Heroes Day che cade nel mese di agosto. Tale festività rende onore agli eroi che si sono impegnati per l’indipendenza delle Filippine come Emilio Aguinaldo e Andres Bonifacio

Celebra inoltre le persone che contribuiscono all’economia del Paese come i filippini emigrati che lavorano senza sosta per inviare denaro e balikbayan box nelle Filippine.

11. PacMan è un’ossessione nazionale

Non il gioco, bensì PacMan, il soprannome del pugile Manny Pacquiao. I filippini hanno una vera e propria passione per la box, e quando il loro pugile più famoso, Manny, combatte, è quasi una festa nazionale. 

I filippini sono così tifosi di “PacMan” che ogni volta che disputa un incontro, la polizia nazionale riferisce un numero di crimini pari a zero nella maggior parte delle aree del Paese. Attualmente senatore delle Filippine, Pacquiao, che oggi a 42 anni, continua a combattere ed è il candidato favorito alle elezioni presidenziali del 2022. Boom.

12. I filippini non sanno dire “no”

Hai mai sentito parlare di una tradizione, un’usanza o persino una mania dei filippini che è frustante e al tempo stesso disorientante? È l’incapacità di questo popolo di dire “no” o di rifiutare categoricamente un invito o un suggerimento. I filippini in generale non amano i confronti, e molti evitano di dire “assolutamente no”. Sostituiscono infatti il categorico “no” con l’equivalente in Tagalog di espressioni quali “forse”, “va bene”, “vediamo” o con qualcosa che non crea polemiche. 

Scarica l’app per iOS o Android e inizia a trasferire fondi oggi.