Cómo abrir una cuenta bancaria en el Reino Unido

Come aprire un conto bancario nel Regno Unito

Se ti sei appena trasferito nel Regno Unito, devi aprire un conto bancario per ricevere, accantonare, depositare e trasferire denaro. Scopri tutto quello che ti occorre sapere per aprire un conto bancario nel Regno Unito, inclusi i documenti di cui devi essere in possesso prima di presentare la richiesta.

Banche nel Regno Unito

Con oltre 300 istituzioni bancarie, il Regno Unito vanta alcune delle banche più famose al mondo, quali la Royal Bank of Scotland (RBS). Senza dimenticare le cosiddette “Big Four”: Barclays, Lloyds, HBSC, e NatWest. Insieme, le “Big Four” possiedono la maggior parte di filiali, dipendenti e clienti nel Regno Unito. 

Ti basterà camminare per strada per vedere altre banche di ogni dimensione, quali Halifax, Santander, e The Co-operative Bank. Oltre a queste banche tradizionali, alcune banche mobili (accessibili solo via app) e istituti di credito di supermercati offrono tutti eccellenti servizi bancari ai singoli, agli studenti e ai clienti business. 

Sei appena arrivato nel Regno Unito? Hai bisogno di un sistema rapido per inviare denaro oltremanica? Effettuando la registrazione ad Azimo oggi stesso usufruirai di due trasferimenti gratuiti con tasso di cambio estremamente conveniente. Visita la pagina di confronto prezzi di Azimo per scoprire quanto puoi risparmiare rispetto alle banche e ad altri provider.

Tipologie di conto corrente bancario britannico

I conti correnti bancari nel Regno Unito si suddividono nelle seguenti principali categorie.:

  • Basic account (conto bancario di base)
  • Joint account (conto bancario congiunto)
  • Current account (conto corrente)
  • Savings account (conto di risparmio)
  • Business account (conto business)
  • Student account (conto studente)

Ogni tipo di conto offre funzionalità e servizi diversi per soddisfare la tua situazione o le tue esigenze finanziarie. Ad esempio, un conto base può essere la soluzione perfetta se sei appena arrivato nel Regno Unito e non hai una storia di credito. I conti business sono perfetti se vuoi effettuare pagamenti, ottenere speciali tassi di interesse sui prestiti e separare i fondi personali da quelli aziendali. 

Come attivare un conto bancario di persona

Per aprire un conto corrente presso una filiale bancaria, devi recarti fisicamente in tale filiale per fissare un appuntamento per un altro giorno. A volte, se sei già in possesso della documentazione corretta, puoi già aprire un conto corrente quello stesso giorno. 

In ogni caso devi portare una prova di identità e almeno una prova di indirizzo su una bolletta o un contratto recenti. Ogni banca può avere i propri requisiti, ma i documenti comunemente più accettati sono:

  • Passaporto
  • Patente di guida
  • Carta di identità in formato europeo
  • National Insurance Number (numero di previdenza nazionale britannico)
  • Bolletta di un’utenza
  • Bolletta telefonica
  • Bolletta delle imposte comunali
  • Contratto di mutuo
  • Contratto di affitto

Per evitare ritardi, porta con te tutti i documenti di identificazione di cui sei in possesso. Se sei appena arrivato nel Regno Unito e non hai i documenti di cui sopra, puoi portare una lettera dell’università o del tuo datore di lavoro. Forse dovrai fornire dati aggiuntivi, quali il numero di telefono e l’indirizzo e-mail.

Come aprire un conto bancario online 

I progressi fatti nella tecnologia di criptografia permettono ora a un numero maggiore di banche di offrire la possibilità di aprire un conto online. Per tua tranquillità, questo significa anche che puoi presentare i tuoi documenti online in tutta sicurezza. 

Anche se il procedimento di apertura di un conto online varia da una banca all’altra, devi comunque assicurarti che i tuoi documenti siano aggiornati e leggibili. I documenti che ti servono per aprire un conto bancario online sono l’originale o una copia di:

  • Passaporto
  • Patente di guida
  • Carta di identità in formato europeo
  • National Insurance Number (numero di previdenza nazionale britannico)
  • Bolletta di un’utenza
  • Bolletta telefonica
  • Bolletta delle imposte comunali
  • Contratto di mutuo
  • Contratto di affitto

Quando apri un conto online, è anche possibile che tu debba effettuare un deposito elettronico iniziale. Un deposito elettronico significa versare sul nuovo conto una somma di denaro da un conto esistente o da una fonte alternativa, quale PayPal.

Come aprire un conto bancario mobile.

Negli ultimi anni c’è stato un notevole aumento delle banche mobili. Note anche come “banche digitali” o “app-only”, non possiedono filiali tradizionali, quindi puoi gestire il tuo conto solo online. Nel Regno Unito, le banche mobili sono Tandem, Starling Bank, Monese, Monzo, e Revolut.

I vantaggi di un conto presso una banca mobile sono che puoi aprirlo senza difficoltà e non è richiesta tutta la burocrazia necessaria con le banche tradizionali. In alcuni casi puoi anche aprire un conto mobile senza prova di indirizzo.

È possibile aprire un conto bancario senza prova di indirizzo?

Sì, ma dipende dal tipo di banca che scegli.

Con gli istituti bancari più antichi, per aprire un conto devi fornire almeno una prova di indirizzo. Tuttavia, se non hai un indirizzo permanente o una prova di indirizzo, l’apertura di un conto corrente con una banca digitale può essere la soluzione migliore.

Con le banche digitali devi fornire un indirizzo nel Regno Unito, ma di solito non devi fornire documenti per provarlo. Ricorda: puoi aprire un conto bancario senza prova di indirizzo solo se hai una prova di identità come un passaporto o una patente di guida. 

Quanti anni devi avere per aprire un conto bancario nel Regno Unito?

Le banche più tradizionali del Regno Unito richiedono che tu abbia più di 18 anni, anche se le banche più recenti accettano richieste di apertura anche da parte di persone dai 16 anni in su. Per aprire un conto, molte banche richiederanno la residenza nel Regno Unito, ma non sempre. 

È possibile aprire un conto bancario nel Regno Unito dall’estero?

Sì. Se stai per trasferirti nel Regno Unito, alcune banche ti permetteranno di aprire un conto corrente dall’estero. Questo perché la banca nel tuo attuale Paese di residenza può avere una relazione bancaria con una banca corrispondente nel Regno Unito. Una banca corrispondente è un’istituzione finanziaria autorizzata che fornisce servizi per conto di un’altra.

Alcune banche nel Regno Unito, come HSBC e Santander, sono banche internazionali che operano in diversi continenti. Se hai già un conto presso una banca internazionale, è più facile aprire un conto bancario nel Regno Unito. 

Se aprire un conto bancario dall’estero può essere la soluzione migliore per te, tieni presente che spesso vengono fatte richieste aggiuntive, quali:

  • Un deposito iniziale alto
  • Un deposito mensile minimo
  • Un canone mensile

Il nostro consiglio:

se non sei un cittadino dell’Unione Europea (UE), dello Spazio economico europeo (SEE) o della Svizzera, probabilmente dovrai fornire un visto o un permesso di soggiorno.

Quanto tempo ci vuole per aprire un conto bancario nel Regno Unito?

Puoi aprire istantaneamente un conto bancario nel Regno Unito, oppure ci possono volere fino a 10 giorni. Dipende dalla banca e dalla modalità con cui ne fai richiesta. 

Se ti presenti a un appuntamento in filiale, è più facile per la tua banca confermare la tua identità ed elaborare la richiesta. Se sei in possesso della documentazione corretta, puoi aprire il conto in giornata.

I tempi di richiesta online variano, perché le banche possono aver bisogno di più tempo per verificare i documenti inoltrati via Internet. 

Laddove i concorrenti e le banche mobili possono aprire un conto in pochi minuti, gli istituti bancari più antichi come HSBC e Lloyds TSB possono richiedere ulteriori controlli prima di approvare la tua richiesta online.

Qual è il conto bancario migliore se sei appena arrivato nel Regno Unito? 

Dipende dalle caratteristiche e dai servizi che ti servono. Se sei appena arrivato dall’estero, forse ti conviene iniziare aprendo un conto corrente. Un conto corrente ti permette di depositare, ricevere, ritirare e trasferire denaro all’estero o all’interno del Regno Unito. Prima di aprire un conto nel Regno Unito, dai uno sguardo all’elenco di Azimo delle cose da prendere in considerazione nello scegliere un conto bancario: 

  • Qual è il deposito minimo iniziale

Varia da una banca all’altra, ma a volte non viene richiesto affatto. 

  • È necessario un deposito mensile minimo? 

Alcune banche ti richiedono di depositare una certa somma ogni mese per mantenere aperto il conto.

  • Vi è un saldo minimo? 

Alcune banche non ti permettono di scendere al di sotto una certa soglia di denaro sul conto corrente. E se succede, ti possono applicare una commissione.

  • Ci sono commissioni di massimo scoperto? 

Se, per sbaglio o volontariamente, ritiri un importo superiore a quello del tuo saldo, andando così in rosso, ti può venire applicata una commissione. Controlla quanto costa e se puoi permettertela in caso di emergenza.

  • Vi è un canone mensile di servizio? 

Alcune banche addebitano un canone mensile per il mantenimento del conto. I canoni mensili di solito si applicano ai conti che offrono un’ampia gamma di benefit. 

  • La banca dispone di un eccellente servizio di online banking e di ottime app per dispositivi mobili? 

Se ti piace l’online banking, scegli una banca che abbia un’app e un sito Web sicuri e intuitivi.

  • La banca impone un limite per le transazioni mensili? 

A volte le banche pongono un limite al numero di trasferimenti o ritiri che si possono effettuare ogni mese.

  • Puoi effettuare trasferimenti di denaro all’estero con commissioni basse? 

Se devi inviare regolarmente denaro ai tuoi familiari all’estero, controlla se questo servizio è disponibile e quanto costa.

Possono essere la scelta migliore per conservare il tuo denaro, ma è meglio evitare le banche se devi inviare denaro all’estero. Scarica l’app per iOS o Android e inizia a trasferire denaro ai tuoi cari nel mondo. Registrati oggi e i primi due trasferimenti sono gratuiti e a uno straordinario tasso di cambio.