Cómo abrir una cuenta bancaria en España

Come aprire un conto bancario in Spagna

Aprire un conto bancario è un’operazione semplice, quasi di routine, tra un istituto finanziario e il cliente. Tuttavia, per uno straniero potrebbe diventare una sfida burocratica. 

In questo articolo ti forniremo le linee guida da seguire per aprire un conto bancario in Spagna come residente o non residente. 

Requisiti per aprire un conto bancario in Spagna

Per aprire un conto bancario in Spagna come residente avrai bisogno di:

  • Passaporto in corso di validità o documento nazionale di identità (se sei cittadino dell’Unione europea). 
  • Un documento che verifichi il tuo indirizzo o domicilio in Spagna: ad esempio, una bolletta elettrica o della fornitura idrica che non risalga a oltre 3 mesi prima.
  • Numero NIE (Número de Identidad de Extranjero): il Numero di identificazione per stranieri è un codice numerico che deve essere riportato su tutti i documenti inviati o rilasciati a uno straniero. 
  • Documento comprovante la tua situazione lavorativa: un contratto o una busta paga. In caso di disoccupazione, una lettera ufficiale che constati la condizione di disoccupato. 

Come aprire un conto bancario per non residenti in Spagna

La Spagna è uno dei Paesi più interessanti in cui trasferirsi in Europa. Il clima piacevole e il welfare sociale attraggono ogni anno migliaia di immigrati dall’America Latina e dalle regioni vicine. 

Se stai per trasferirti qui ti interesserà sapere che è molto facile aprire un conto bancario. Se sei nuovo nel Paese o se hai intenzione di restare in Spagna per un tempo limitato, la banca ti chiederà:

  • Passaporto in corso di validità o documento nazionale di identità (se sei cittadino dell’Unione europea). 
  • Un certificato che attesti che non sei residente in Spagna: potrai ottenerlo in qualsiasi stazione di polizia (Policía Nacional). Puoi anche risparmiarti questa formalità e lasciare che sia la tua banca a farlo. Pagando 15 euro, l’istituto finanziario richiederà il certificato a tuo nome.

Alcune banche potranno chiederti di verificare il tuo indirizzo o domicilio, ad esempio mostrando una bolletta dell’elettricità o un contratto di affitto.

 Talvolta potrà servirti anche un documento ufficiale che giustifichi il tuo status lavorativo. 

Qual è la differenza tra essere residenti e non residenti?

Per comprendere la differenza tra questi due termini occorre distinguere tra residenza fiscale e residenza generica. 

Una persona ottiene la residenza fiscale in Spagna dopo essere stata presente nel Paese per 183 giorni (6 mesi). 

La residenza generica si ottiene quando si riceve il permesso di residenza nel Paese. 

Questo permesso è fondamentale se hai intenzione di vivere in Spagna in via permanente. Ricorda che, in base all’Accordo di Schengen, puoi restare sul territorio spagnolo come turista per un massimo di 90 giorni (3 mesi). Una volta terminato questo periodo, puoi ottenere la residenza spagnola richiedendo l’apposito permesso. 

Se non rispetti queste condizioni, a fini legali sei considerato non residente in Spagna.

Posso aprire un conto bancario in Spagna con il passaporto?

Sì. Si tratta di uno dei documenti che la banca ti chiederà per aprirti un conto come residente o non residente. 

Questo non è l’unico dei requisiti che devi soddisfare per ottenere un conto in Spagna. Ricorda che il tuo istituto finanziario ha il diritto di richiederti ulteriori certificati.

Quanto tempo è necessario per aprire un conto bancario?

La procedura è veloce e sicura. La prima cosa che devi fare è accertati di disporre dei documenti che ti richiederà la banca per evitare problemi dell’ultimo minuto.

Contrariamente a ciò che si pensa, uno straniero può aprire un conto bancario in Spagna con estrema facilità. Sebbene un residente abbia sicuramente maggiori vantaggi, una persona non residente è in grado di completare l’operazione senza grandi difficoltà.

Immagina di essere appena atterrato in Spagna dalla Colombia. Una delle tue priorità è aprire un conto in banca per gestire le tue spese. 

Dovrai quindi rivolgerti alle filiali dell’istituto finanziario di tua scelta. Porta con te la documentazione necessaria e in pochi minuti il tuo conto sarà attivo. 

In tal modo potrai inviare denaro in Colombia ai tuoi familiari in modo sicuro e istantaneo.

Ricordati: di informarti sulle condizioni di apertura di un conto presso la tua banca. Tieni presente che i requisiti possono variare leggermente in base all’istituto. Visita la pagina web o contatta il Servizio clienti di quello di tua scelta per chiarire eventuali dubbi. 

Posso aprire un conto bancario online?

Certamente. La maggior parte delle banche in Spagna consente agli utenti di aprire un conto in modo telematico. 

Questa opzione è ideale se desideri aprire un conto bancario senza uscire di casa. Inoltre, potrai usufruire di vantaggi quali:

  • Minori vincoli con la tua banca: di solito gli istituti non richiedono contratti di lungo periodo e le commissioni sono basse o inesistenti.
  • Maggiore accessibilità: è possibile effettuare tutte le operazioni dallo smartphone o da altri dispositivi elettronici.
  • Maggiore sicurezza: i pagamenti tramite Internet o dal tuo smartphone sono sicuri. Le banche online utilizzano tecnologie di crittografia per proteggere i tuoi dati. 
  • Un contatto più fluido: le aziende utilizzano un linguaggio conciso e diretto quando lanciano offerte per aprire conti online. Forniscono un’attenzione personalizzata che si adatta alle tue esigenze.

Come aprire un conto bancario in Spagna dall’estero

Vuoi avere tutto sotto controllo. Per questo, hai deciso di aprire un conto in banca in Spagna dal tuo Paese di provenienza. 

Questa opzione è perfetta per ricevere la tua retribuzione mensile fin dal tuo primo giorno in territorio spagnolo. 

Puoi configurare il tuo conto nei seguenti modi:

  • L’apertura di un conto online è comoda e richiederà poco tempo.
  • Visita la filiale di una banca spagnola: le banche spagnole più grandi hanno migliaia di filiali in tutto il mondo. Recati presso una di esse e apri il tuo conto. Il contratto sarà inviato agli uffici centrali dell’istituto in Spagna per la successiva verifica. 
  • Rivolgiti a una persona in Spagna in possesso di una tua delega: con questo documento la autorizzi a rappresentarti in ambito pubblico e privato. In base alla tua situazione, puoi scegliere di delegare un terzo per aprire un conto bancario a tuo nome.

Aprire un conto bancario senza commissioni

Prima di aprire un conto bancario in Spagna, devi verificare il tipo di commissioni che saranno applicate dalla banca. Normalmente si applica una commissione di mantenimento, una per i prelievi ATM (sportello automatico) e infine una per i trasferimenti. 

  • La commissione per il mantenimento è quella che dovrai pagare ogni mese per mantenere aperto il conto bancario. 
  • La commissione per i prelievi ATM è quella che dovrai pagare quando ritiri contanti presso uno sportello automatico non appartenente al tuo istituto bancario.
  • La commissione per i trasferimenti è l’importo addebitato quando effettui un bonifico internazionale. Per questo motivo, è preferibile utilizzare altri servizi per inviare denaro all’estero

In Spagna esistono varie banche senza commissioni sui conti correnti. Istituti bancari come ING, Openbank e Bankinter offrono promozioni di questo tipo. 

In alcuni casi ti offrono la possibilità di ottenere una carta di credito in modo gratuito, oppure promettono lo 0,01% di interesse. 

Sembra interessante, ma attenzione: ci saranno costi occulti. Ad esempio, alcune offerte si distinguono perché garantiscono di poter prelevare denaro presso gli sportelli di altre banche senza costi aggiuntivi. Quello che non dicono è che per ottenere queste condizioni dovrai prelevare una quantità minima dal tuo conto.

Le migliori banche per aprire un conto in Spagna

  • BBVA: offre conti online senza commissioni che puoi aprire e configurare in meno di 10 minuti. La sua app è leader mondiale tra le banche mobili.
  • Santander: la banca spagnola più internazionale, con oltre 25.000 sportelli automatici in tutto il mondo. All’inizio di novembre lancerà sul mercato il conto Santander One. Se fai tutto con la carta, questo nuovo prodotto ti piacerà. Si preannuncia come il Netflix delle finanze.
  • Bankia: con Cuenta On potrai effettuare tutte le operazioni dal palmo della tua mano con lo smartphone. Non pagherai alcuna commissione di mantenimento e gestione. L’unica condizione è che le transazioni avvengano sempre su Internet.
  • Revolut: la banca online per eccellenza. Se apri un conto con Revolut potrai prelevare denaro senza commissioni all’estero e cambiare valuta senza costi aggiuntivi. Pur non essendo una banca vera e propria, ti offre più flessibilità e mobilità di una banca tradizionale. 

Azimo è il servizio più rapido ed economico per inviare denaro in oltre 200 Paesi e territori in tutto il mondo. Effettua la registrazione in due minuti e trasferisci denaro all’istante. Unisciti oggi stesso ad Azimo e usufruisci di due trasferimenti gratuiti (cinque se sei un soggetto commerciale verificato).