Ein Leitfaden zu IBAN-Nummern

Una guida ai codici IBAN

Se invii denaro su un conto corrente bancario all’estero, di solito ti serve il codice IBAN del beneficiario. Prosegui nella lettura per scoprire cosa sono i codici IBAN, come sono fatti e quando potrebbe servirtene uno. 

Cos’è un codice IBAN?

IBAN è l’acronimo di “International bank account number” e viene utilizzato dalle banche nel mondo per elaborare i pagamenti internazionali. Avrai bisogno dell’IBAN del tuo beneficiario se vuoi essere certo che il denaro raggiunga la destinazione corretta. Un codice IBAN non sostituisce il sort code e il numero di conto corrente ma, come scoprirai, questi sono collegati tra loro.

Qual è il formato dell’IBAN?

La lunghezza e il formato dell’IBAN varia da un Paese all’altro. Tra gli esempi di IBAN attualmente in uso troviamo:

  • PL61109010140000071219812874 per la  Polonia.
  • DE89370400440532013000 per la Germania.
Una curiosità: La Norvegia ha l’IBAN più corto con appena 15 caratteri, mentre Malta e le Seychelles hanno il più lungo, con ben 31 caratteri. 

Ciò che tutti gli IBAN hanno in comune è la struttura e le informazioni che comunicano quando il denaro viene trasferito all’estero. 

Il tipico IBAN per un conto bancario nel Regno Unito è composto da:

  • Il codice del Paese.
  • Il codice controllo.
  • Il codice bancario.
  • Il codice sort o della filiale.
  • Il numero di conto corrente. 

L’IBAN per un ipotetico conto HSBC del Regno Unito sarebbe nel seguente formato:

GB12HBUK34567890123456
  • GB è il codice del Paese e serve a identificare il Paese di emissione dell’IBAN e l’ubicazione del conto. In questo specifico caso GB sta per Gran Bretagna.
  • 12 è il codice controllo ed è utilizzato per convalidare l’IBAN. Varia da conto a conto.
  • HBUK è il codice bancario che identifica l’istituto bancario. In questo caso, HBUK è il codice bancario per HSBC. 
  • 345678 è il sort code, mentre 90123456 è il numero di conto. Il sort code e il numero di conto identificano il conto corrente sul quale trasferirai il denaro all’estero. Se effettui trasferimenti da un conto bancario nel Regno Unito a un’altro sempre nel Regno Unito, di norma ti servono solo questi due numeri. 

Devi aprire un conto bancario nel Regno Unito? Leggi la nostra utile guida per aprire un conto corrente bancario nel Regno Unito e inizia a risparmiare, ricevere, depositare e trasferire denaro. 

Qual è la differenza tra codice IBAN e codice SWIFT?

Anche se i codici IBAN e SWIFT sono diversi, svolgono funzioni analoghe. I codici IBAN e SWIFT sono entrambi metodi standardizzati di identificazione bancaria. La differenza tra i due codici sta nelle informazioni che comunicano durante un trasferimento internazionale di denaro.

Mentre un codice SWIFT (meglio noto come codice BIC) identifica una specifica banca, l’IBAN è utilizzato per individuare un singolo conto bancario. Quando si effettua un trasferimento internazionale di denaro è necessario conoscere il codice SWIFT o il codice IBAN del beneficiario. 

Quale dei due serve, dipende dalla banca e anche dai Paesi in cui il trasferimento inizia e termina, vale a dire i Paesi di invio e ricezione. Attenzione, però, se invii denaro in Nigeria, ti servirà invece il NUBAN (Nigerian Uniform Bank Account Number).

Una curiosità: 77 Paesi utilizzano gli IBAN – vale a dire quasi metà del mondo.

Paesi come Stati Uniti, Australia, Sud Africa, Nuova Zelanda e Canada usano i Routing Transit Numbers (RTN). Se invii denaro in uno di questi territori, ti servirà il codice RTN del beneficiario. I codici RTN sono codici numerici a nove cifre sostanzialmente simili agli IBAN. 

Come trovare un numero IBAN

In alcuni casi, per generare l’IBAN del beneficiario basta conoscere il codice bancario e il numero di conto corrente. Piattaforme quali IBAN.com utilizzano queste informazioni per trovare l’IBAN, il nome e l’indirizzo della banca del beneficiario. 

Se cerchi il tuo IBAN, lo troverai effettuando l’accesso al tuo account di online banking oppure su un recente estratto conto. 

Se può essere utile utilizzare i calcolatori per l’IBAN, è sempre bene verificarne la correttezza insieme al beneficiario prima di effettuare il trasferimento di denaro all’estero. Un IBAN errato può causare ritardi o trasferire il denaro su un conto corrente sbagliato. 

Come convalidare un codice IBAN

Se vuoi controllare la validità di un IBAN, IBAN.com dispone anche di questo utile verificatore di IBAN. Un verificatore di IBAN è un modo eccellente per verificare i dati del tuo beneficiario, dandoti tutta la tranquillità di cui hai bisogno prima di effettuare il trasferimento. 

Scopri un modo più veloce ed economico per inviare denaro all’estero. Scarica l’app su iOS o Android e inizia a trasferire fondi oggi. I primi due trasferimenti sono gratuiti (cinque per i clienti Azimo Business), con un ottimo tasso di cambio.