Non utilizzare mai la tua banca per inviare denaro all’estero

Che tu sia un privato o una società, inviare denaro all’estero può richiedere tempo ed essere oneroso – ma ci sono altre soluzioni. 

Se paghi un fornitore a Pechino, se effettui un rimborso a un free-lance a Varsavia o se vuoi semplicemente inviare contanti alla tua famiglia ad Abuja, trasferire fondi tramite la tua banca o il tuo istituto di credito può sembrare un’ottima idea, ma in realtà non è così. Continua a leggere per scoprire perché, e cosa è più conveniente.

I bonifici internazionali sono costosi

Hai lavorato duramente per guadagnare il tuo denaro, e l’ultima cosa che vuoi è che la tua banca se ne prenda una fetta. I bonifici possono sembrare facili da effettuare e convenienti: in fin dei conti il tuo denaro è già presso la banca.

La verità è che devi evitare di inviare denaro all’estero tramite la tua banca perché i loro servizi sono pieni di costi, commissioni e oneri nascosti, che includono:

La commissione per inviare il bonifico in uscita

Si tratta di una quota fissa, spesso ben specificata, che paghi per inviare del denaro a una persona cara. A prima vista può sembrare una tariffa bassa e ragionevole – ma ricorda che non è l’unico costo a cui vai incontro quando usi la tua banca. A volte le banche addebitano a te o alla tua famiglia una commissione per il prelievo o per consegnare il denaro a destinazione. 

La commissione per il trasferimento in entrata

Come detto in precedenza, una volta che il denaro è finalmente arrivato a destinazione tramite la banca, spesso al beneficiario viene riservata un’amara sorpresa, sotto forma di una commissione per il trasferimento in entrata. 

A questo punto, la filiale ricevente imporrà una commissione per consegnare il denaro, decurtandola dalla somma finale che verrà depositata sul conto del tuo beneficiario.

Il ricarico sui tassi di cambio

Il ricarico sui tassi di cambio è un costo talmente ben nascosto, che molti clienti non sanno nemmeno di pagarlo. La banca non fa altro che quotare un tasso di cambio meno competitivo del 10-15% rispetto al tasso reale (mid-market) e poi conta sul fatto che il cliente non noti la differenza. 

Le banche e i tradizionali provider di servizi fanno un sacco di profitti grazie al mark-up dei tassi di cambio, in particolare quando il cliente deve inviare un grosso pagamento unico o se invia denaro con breve preavviso, ad esempio durante un’emergenza familiare. Se vuoi condizioni migliori, leggi la nostra guida su come ottenere il miglior tasso di cambio quando si invia denaro all’estero

Le commissioni per bonifici tra banche

Trasferire denaro non è poi molto diverso dall’inviare denaro all’estero, nel senso che il denaro fa poche soste lungo il tragitto. 

Nel caso del denaro, il contante elettronico a volte viene passato da una banca intermediaria all’altra prima di giungere alla destinazione finale. In tal caso, ogni banca è autorizzata a prelevare una commissione dal denaro inviato (nota come commissione per bonifico), erodendo la somma finale a disposizione del tuo beneficiario.

Peggio ancora, prima dell’invio non è possibile sapere se queste commissioni verranno applicate oppure no. Immagina di inviare £100 a qualcuno in un biglietto di auguri e scoprire che l’ufficio postale ha aperto la busta e si è tenuto una parte del denaro prima di consegnarlo. Questo è esattamente ciò che fanno le banche quando invii denaro all’estero tramite loro.

Ma le notizie non sono tutte brutte. Esiste un modo di utilizzare la banca per trasferire denaro all’estero in maniera economica. Se la tua banca ha una filiale internazionale o un partner che opera sotto lo stesso ombrello, puoi inviare il denaro senza commissioni. Alcune banche offrono trasferimenti gratuiti come bonus dei loro conti premium. Ricorda tuttavia che paghi comunque il loro ricarico sui tassi di cambio e che i bonifici bancari sono in genere tutt’altro che rapidi…

I bonifici bancari sono lenti

Nonostante i progressi tecnologici, le banche utilizzano ancora il pagamento SWIFT per inviare denaro all’estero. SWIFT significa Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication – ed è tutt’altro che swift, ossia veloce. 

Nel 1973, quando venne lanciato lo SWIFT, era di sicuro il modo migliore per inviare denaro a casa. Nel 2020, con soluzioni moderne per il trasferimento di denaro come Azimo, lo SWIFT sembra proprio un cimelio del passato. I trasferimenti effettuati con pagamento SWIFT impiegano fino a sette giorni lavorativi, quindi difficilmente esiste una ragione valida per inviare denaro in questo modo. 

Utilizza un servizio di trasferimento dedicato

Se invii denaro all’estero hai bisogno di un servizio che sia:

  • Rapido
  • Economico
  • Sicuro
  • Facile da usare

Un servizio di trasferimento di denaro dedicato come Azimo ti offrirà tutto questo, perché è nato appositamente per inviare denaro all’estero. 

Azimo combina un’unica commissione bassa con un eccezionale tasso di cambio per darti il miglior servizio possibile. In alcuni casi siamo fino al 90% più economici della tua banca o di un tradizionale provider di servizi di trasferimento. 

Inoltre, Azimo è rapido. Offriamo trasferimenti istantanei o in un’ora verso oltre 80 Paesi, in base al metodo di consegna scelto. 

E grazie alle tecnologie bancarie antifrode e di crittografia, il tuo denaro è sempre al sicuro con noi. Scarica le nostre premiate app su iOS e Android, oppure utilizza il nostro sito Web per registrarti oggi. Bastano appena due minuti e i primi due trasferimenti sono gratuiti.

Azimo è il modo più rapido ed economico per inviare denaro in più di 200 Paesi e regioni nel mondo. Servono solo due minuti per creare un account e iniziare a inviare denaro. Registrati oggi per ricevere due trasferimenti gratuiti (cinque se sei un cliente business verificato).